DI PIÙ O PIÙ

Qual è la differenza tra

“di più” e “più”?

Proprio la scorsa settimana mi è stata posta questa domanda grammaticale che credo sia utile spiegare.

Meglio partire da alcuni esempi.

  • “Claudia ha parlato di più (indica quanto ha parlato)
  • Claudia ha parlato più di Maria” (esprime un paragone con un’altra persona)

 

  • Se vuoi vincere la gara, allenati di più!” (indica quanto deve allenarsi)
  • Se vuoi vincere la gara, corri più velocemente!” (indica in che modo deve correre)

 

  • Ieri ho dormito di più” (indica quanto ho dormito)
  • Ieri ho dormito più profondamente” (indica come ho dormito)

 

Usiamo “più” quando c’è un comparativo. Per esempio “più di Maria” (più+nome), “più velocemente” (più+avverbio).

“Di più” serve per aumentare e rafforzare il significato del verbo che lo precede. Per esempio “parlare di più”, “allenarsi di più”, “dormire di più”.

 

In alcune frasi si potrebbe cadere in confusione. Negli esempi “Carlo ha dormito di più” e “Carlo ha dormito più a lungo”, si esprime lo stesso significato ma, nel primo caso (Carlo ha dormito di più) è implicito che ha dormito più a lungo, mentre nel secondo caso il significato è esplicito.

 

Cosa succede nelle frasi negative?

“più” è usato dopo il “non” con il significato di “mai più”. Per esempio:

“Non la chiamerò più” (Ho deciso di non chiamarla mai più).

“Non gioco più a calcio” (Prima giocavo ma adesso non pratico questo sport)

 

e allora…impariamo sempre di più!!!


 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *